Melody III D

Melody III D condivide la stessa piattaforma meccanica dell’unità analogica e presenta un sensore Flat Panel innovativo che fornisce immagini mammografiche di elevata qualità, assistendo il dottore nella fase critica di identificazione e diagnosi di piccole lesioni. Grazie all’utilizzo delle più avanzate tecnologie, l’accuratezza dell’esposizione garantisce sempre una diagnosi precisa, ponendo allo stesso tempo attenzione particolare alla riduzione della dose alla paziente.
Una versione specifica del Melody III D è pronta per operare con l’avanzata tecnologia della tomosintesi, che aiuta l’identificazione di piccole lesioni al seno attraverso immagini mammografiche con migliore qualità e accuratezza.

Melody III D
  • Sensore digitale Flat Panel

    Il sistema di acquisizione digitale di Melody III D presenta un ampio sensore Flat Panel di 24x30 cm. Esso è basato sull’innovativa tecnologia del Selenio Amorfo, che effettua la conversione diretta dei raggi X in immagini, e su una ridotta dimensione del pixel che offre una rappresentazione chiara e di elevata qualità anche delle microstrutture del seno.

  • Stazioni di acquisizione e di refertazione

    L’unità mammografica digitale è fornita con una stazione di acquisizione che offre tutti i principali strumenti per una valutazione primaria delle immagini acquisite. L’operatore può fare affidamento su funzioni primarie di elaborazione per verificare la correttezza dell’acquisizione, quindi attraverso la connettività DICOM può inviare le immagini alla rete PACS.
    Una potente ed efficiente stazione diagnostica di refertazione è disponibile in opzione, e presenta due monitor da 5 Megapixel e un set completo di strumenti per la verifica della qualità d’immagine e per la diagnosi. Un software CAD è anche disponibile per l’identificazione automatica di strutture sospette all’interno delle immagini acquisite.